Principesse allo specchio

giovedì 27 luglio 2017

Sbiancamento denti facile e veloce!

Descrizione: già dopo la prima applicazione ho notato una notevole differenza! Si può scegliere l'aroma che si preferisce, ma è importante non usare nè fragranze, nè oli essenziali. Solo aromi e niente conservanti!!!!


Fase unica:
Olio di cocco q.b.
Bicarbonato di sodio q.b.
Aroma a scelta q.b. (io ho messo aroma alla ciliegia)

Procedimento: mescolare tutti gli elementi fino ad ottenere una consistenza morbida e pastosa. Non importa se rimane qualche piccolo grumo di bicarbonato: si scomporrà durante l'utilizzo. P.S.: non usare tutti i giorni, ma saltuariamente.

sabato 22 luglio 2017

Sapone al Karitè

Descrizione: questo sapone è particolarmente nutriente e ristrutturante, adatto a pelle soggetta ad eczemi e acne. Grazie alla glicerina e alla cera d'api, è un sapone idratante, umettante e protettivo.


Parte ambra e marrone:
Olio EVO 300
Olio di Cocco 100
Olio di Ricino 3
Burro di Karitè 100
Cera d'api 3
Fragranza Glicine q.b.
Acido Citrico 5
Glicerina 5
Soda Caustica (sconto 8%) 67
Acqua 164

Parte bianca:
Burro di Karitè 500
Soda Caustica (sconto 8%) 62
Acqua 153
OE limone q.b.

INCI: butyrospermum parkii butter, olea europaea oil, aqua, cocos nucifera oil, sodium hydroxide, citric acid, glycerine, ricinus communis oil, bees wax, parfum, citrus medica limonum oil

Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/Cosmesi/Ingrediente/Citrus_Medica_Limonum_Oil.html

martedì 11 aprile 2017

Cera Araba (sokkar)

Descrizione: questa cera viene usata nelle parti più delicate del corpo. Si preleva con le dita una pallina di cera fredda e si lavora con le dita (allungandola e ripiegandola più volte) finchè il composto non cambia colore e diventa di un bianco perlato, con la consistenza di una gomma da masticare. Si passa sulla parte da depilare partendo dal basso (es.: caviglie) e si spalma la pallina di cera sulla zona da trattare dall'alto verso il basso; si tira via dal basso verso l'alto senza far staccare la cera dalle dita. Con un movimento continuo, si porta la cera 5 cm più su rispetto alla zona appena trattata e si spalma di nuovo andando verso il basso e così via!

Fase Unica
Acqua 100
Limone 25



Procedimento: far cuocere a fuoco medio/basso per circa 10 minuti, finché non comincia a formarsi una schiuma sui bordi. abbassare quindi la temperatura e continuare a cuocere finché non diventa ambrata (altri 10 minuti circa). Durante il raffreddamento mescolare energicamente fino ad ottenere la giusta consistenza, oppure lasciarla riposare in un barattolo di vetro e lavorare una pallina all'occorrenza.

venerdì 24 marzo 2017

Sodio ialuronato all'1%

Descrizione: lo utilizzo sopratutto nei sieri, visto che può essere inserito in formula ad alti dosaggi. Sempre a freddo (fase C) nelle creme o nei gel come idratante, emolliente, anti-età e rigenerante (cicatrizzante).



Fase Unica
Acqua a 100
Sodio ialuronato (polvere) 1
Cosgard 0,6

Procedimento: versare a pioggia la polvere sull'acqua e aspettare 24 ore che si idrati (senza mescolare) comprendo il contenitore con pellicola trasparente. Aggiungere il conservante e mescolare bene finchè non si ottiene un gel omogeneo.

venerdì 17 marzo 2017

Pulizia del viso contadina!

Questa volta chiudo l'armadio delle materie prime e apro quello della dispensa.



1. Preparo un infuso a base di rosmarino (antisettico, antibatterico, antiossidante, purificante, ecc.), timo (antinfiammatorio, purificante, antiossidante, curativo, ecc.), salvia (purificante, disinfettante, astringente, antinfiammatoria, ecc.) e menta (astringente, purificante, ecc.): lascio riposare. Mentre si raffredda metto un panno sulla pentola per raccogliere i vapori e ci posiziono con il viso per aprire bene i pori;



2. Devo fare uno scrub per eliminare le impurità. Utilizzo miele (idratante, nutriente, antibatterico, antiossidante, tonificante, lenitivo), zucchero (esfoliante, umettante), olio EVO (antiossidante, emolliente, lenitivo, antirughe) e succo di limone (astringente, antibatterico, antiossidante, sbiancante, purificante). Lo passo sul viso evitando la zona occhi e labbra e massaggio delicatamente con le dita. Lascio agire qualche minuto e lavo il viso con poco detergente eco/bio.



3. Per chiudere i pori utilizzo parte dell'infuso filtrato con qualche goccia di limone e picchietto con i polpastrelli tutto l'ovale del viso.



4. Ora serve una buona maschera! Ho dello yogurt (emolliente, nutriente), della lattuga (lenitiva, idratante, antiossidante, anti-occhiaie), una banana (lenitiva, nutriente)... Frullo tutto e aggiungo una parte dell'infuso iniziale filtrato, la scorza di limone (solo la parte più esterna) e del miele. In questo modo rimarrà liquida e, visto che ci sono, la userò per i capelli (aggiungendo un uovo eventualmente), mentre per il viso aggiungerò un po di farina d'avena (o riso), q.b. per dare la giusta consistenza. Lascio agire 15 minuti e sciacquo con sola acqua tiepida.

5. Idrato la mia pelle con una crema viso. Ora è più luminosa, pulita e rigenerata!

venerdì 3 marzo 2017

Rigenerante per le Ciglia

Descrizione: stimola l'allungamento e l'infoltimento delle ciglia. Applico la sera, prima di andare a letto.


Fase A
Acqua a 100
Lecitina di soia granuli 8
Fase B
Squalano 2
Olio di Ricino 1
Olio EVO 1
Tocoferolo 1
Fase C
Pantenolo 1
Fitocheratina 2
Estratto I.G. di Maca 3
Estratto I.G. di Ginseng 1
Collagene Vegetale 2
Gel di Aloe  20
pH 7.0
Leucidal 2

Procedimento: lascio idratare la lecitina di soia nell'acqua per tutta la notte, poi frullo e aggiungo gli altri elementi uno alla volta. NON aggiungo oli essenziali e/o fragranze. Gli oli essenziali NON devono essere usati MAI nei prodotti per gli occhi! Con le dita, spalmo una goccia di prodotto sulle ciglia prima di andare a letto.

N.B.: è preferibile preparare piccole quantità (per esempio 10g.) ed usarlo in una settimana, evitando così di mettere il conservante.

Rigenerante per capelli

Descrizione: molto facile da fare, è un prodotto da spruzzare sui capelli e serve a rigenerarli penetrando all'interno. Risolvere problemi del cuoio capelluto come per esempio forfora, pidocchi, ecc. ma l'ho studiato per stimolare la crescita del capello e per rigenerare le lunghezze (doppie punte, capelli sfibrati, danneggiati, trattati, ecc.).


Prima Fase 
Acqua 37
Idrolato di Cedro dell'Atlante 20
Idrolato della Baia di Sant Tomas 30
Estratto IG di Maca 3
Estratto IG di Ginseng 1
Estratto IG Alga Bruna (Keratin'protect) 2
Compleasso Idratante Intensivo (oppure Sodio Lattato) 2
Inulina 1
Proteine della Soia 1
Pappa Reale 0,2
TM Propoli 0,8
pH 7.0
Leucidal 2

Seconda Fase
Acqua 40
Idrolato di Rosmarino 30
Idrolato di Cedro dell'Atlante 20
Fitocheratina in polvere 3
Proteine del Riso 2
Pantenolo (Provitamina B5) 1
Ceramidi Vegetali 2
pH 4,5
Leucidal 2

Procedimento: mescolare uno alla volta tutti gli elementi (tutti idrofili) nell'ordine in cui sono scritti, facendo particolare attenzione a incorporare quelli più delicati come le ceramidi. Il pH della rpima fase deve rimanere a 7.0 per garantire l'efficacia di tutti gli attivi e permettere alle cuticole di aprirsi correttamente per far penetrare all'interno del capello il prodotto. Dopo la prima applicazione, spruzzare sui capelli la seconda fase a pH 4.5 per chiudere le cuticole e lucidare i capelli.

domenica 26 giugno 2016

Capelli: ricilare yogurt scaduto

Come già detto, sto semplificando molto i miei preparati rispetto al passato.
Considerando che lo yogurt è fantastico sui capelli perchè li rende lucidi e forti, ho deciso di preparare un impacco pre-shampoo da tenere sui capelli circa 15-20 minuti prima di procedere al normale lavaggio.
Quindi, nella convinzione che lo spreco sia qualcosa di inaccettabile, ho deciso di riciclare il mio yogurt scaduto in questo modo.

Fase Unica
1 Vasetto di yogurt scaduto
1 Vasetto di Mix oli e burri per capelli
20 gtt olio essenziale di limone o rosmarino (facoltativo)

Procedimento
Se il mix oli e burri per capelli risulta compatto, si può mettere a bagnomaria o qualche secondo al microonde. Quando diventa liquido, lo mescolo con lo yogurt, infine aggiungo l'olio essenziale. Con le mani bagnate, ne prendo una piccola parte con la punta delle dita e la spalmo su tutta la lunghezza. Lascio agire per circa 20 minuti prima di procedere al normale lavaggio dei capelli. Il prodotto avanzato lo lascio in frigorifero (o nel congelatore) e lo utilizzerò in futuro.

Varianti
In alternativa al mio mix, si può utilizzare semplicemente l'olio extravergine di oliva con eventuale aggiunta di burro di karitè, olio di cocco, olio di ricino, ecc. Ovviamente si può usare lo yogurt senza aggiunta di oli e viceversa, ricordandosi sempre che oli e burri non si possono mettere sui capelli "a secco" ed è sempre consigliabili inumidirli prima di fare un impacco di soli grassi per evitare un effetto rebound.

Importante
Visto che si tratta di un prodotto cosmetico, ricordate di scrivere sul barattolo "preparato per capelli"!

martedì 24 maggio 2016

Cold all'arancia

Dopo aver riflettuto sullo sviluppo personale del mio hobby, sui retroscena del 99% dei forum legati allo spignatto, sullo studio che mi ha portata a conoscere regole basilari e complesse,  ho deciso di fermarmi e prendermi una pausa.
Mi sono chiesta come sono arrivata a questo, cosa mi ha spinto ad appassionarmi all'autoproduzione di cosmetici e mi sono resa conta che, nell'impeto travolgente del confronto, dello studio e della ricerca della chiarezza, quasi non ci si sazia mai!
Molto si stava perdendo...
Così ho preso una decisione: con umiltà, tornando indietro nel tempo, tenendo in mente i veri motivi che mi hanno avvicinata a questo hobby e facendo un enorme passo da gambero, ho deciso di continuare, ma in modo diverso...
Per cui, se cercate formule complesse, esperimenti, riflessioni o guide dettagliate, andate a cercare tra i miei vecchi post o altrove, perchè da ora in poi svilupperò solo formule molto molto semplici! Niente foto sceniche, niente etichette lussuriose, niente spiegazioni dottrinali!!!

Descrizione: crema corpo molto nutriente, con elevata percentuale di grassi, adatta quindi a una pelle secca.



Fase A
Acqua depurata 15

Fase B
Cera d'api 5
Burro d'arancia 30
Burro di limone 5
Oleolito d'arancia 45

Procedimento: si scaldano separatamente entrambi le fasi a circa 70/75 gradi, successivamente si versa a filo la fase A nella fase B, frullando con il minipimer. Continuo a mescolare di tanto in tanto fino a raffreddamento completo (che deve avvenire a temperatura ambiente).

Sostituzioni: si possono sostituire i burri con burro di karitè o altri burri. Anche l'oleolito si può sostituire con olio di girasole o olio di oliva.

NB: questa formula lascia un gradevole profumo naturale di arancia, per cui non ho aggiunto fragranze, aromi o oli essenziali. Non è necessario il conservante in quanto durerà almeno un mese, quindi consiglio di non eccedere nelle dosi. 100 grammi verranno usati in fretta e avremo il piacere di inventare presto un'altra crema!!!!

sabato 19 dicembre 2015

Caffè con panna

Descrizione: contiene burro di karitè (nutriente, ristrutturante, adatto per le pelli acneiche e con eczemi), olio di Oliva, che in equilibrio con l'olio di cocco (adeguatamente scontato), è adatto a pelle mista, ma anche sensibile


Parte Grassa
EVO 818
Cocco 526
Karitè 245
Acido stearico 90
Parte Acquosa
Acqua 400
Soda Caustica 215
Al Nastro
Caffè in polvere
Ossido di zinco q.b
Decorazione
Chicchi di caffè q.b.
Polvere di caffè q.b.